Privacy Policy Dal Grifone un regalo ai nostri ragazzi | Pro Soccer Lab

E’ stato un pomeriggio di calcio tra piccoli e grandi calciatori quello che si è svolto al Casamorino di Castiglione della Pescaia. I giocatori dell’Us Grosseto hanno incontrato i nostri ragazzi portando loro dei regali del Grifone. Un rapporto solido, quello tra Us Grosseto e Pro soccer lab, che vogliamo continuare a far crescere anche in futuro. A farci visita, oltre ai tesserati biancorossi, anche l’assessore allo Sport del Comune di Castiglione della Pescaia, Federico Mazzarello, che sta portando avanti insieme a noi il percorso per il prolungamento della gestione del Casamorino.

“La Pro soccer è stata la prima società – ha spiegato Simone Ceri, vicepresidente Us Grosseto 1912 – a richiederci l’affiliazione e a permetterci di allargare il progetto che vogliamo sviluppare in tutta la provincia di Grosseto. La crescita dei ragazzi è per noi, come ho sempre detto, l’obiettivo principale che rappresenta davvero la nostra vittoria più grande. Grazie a questa affiliazione abbiamo la possibilità di inserire nelle nostre squadre altri giovani calciatori maremmani cresciuti nel rispetto dell’avversario, e attaccanti alla nostra terra e alla nostra realtà. Il nostro sogno è continuare a portare i ragazzi di Grosseto e provincia a vestire la maglia del Grifone”.

“Essere affiliati all’Us Grosseto – ha detto Benedetta Mazzini, presidente Pro soccer lab – è per noi motivo di grande orgoglio. Vogliamo far crescere i nostri ragazzi nel rispetto dell’etica e della sportività, regalando ad alcuni di loro la possibilità di crescere ulteriormente entrando nel vivaio del Grosseto, fino ad arrivare un giorno, perché no, in prima squadra. Giornate come questa, oltre a far divertire i nostri ragazzi, ci fanno sentire parte di un progetto che coinvolge tutta la provincia”. 

I giocatori si sono presentati alla guida del furgoncino biancorosso all’interno del Casamorino, dove hanno salutato i ragazzi e i bambini lasciandogli le borracce e i calendari del Grifone. Insieme a capitan Ciolli, c’erano anche Kraja, Barosi, Sersanti, Sicurella e Simeoni, oltre al vicepresidente biancorosso Simone Ceri e al responsabile della scuola calcio biancorossa Roberto Picardi.